Google+

giovedì 29 gennaio 2015

Verde Vera: sapone di Marsiglia

Devo proprio dire che sotto il punto di vista del sapone quest’anno inizia col botto! Oggi, io ed il mio mal di testa fotonico (ciao mal di testa!) vi parliamo del sapone di Marsiglia di Verde Vera, il marchio “a buon inci” distribuito da Despar. Non mi aspettavo molto da questo prodotto, diciamo niente, pensavo che fosse sul genere saponetta classica, di quelle senza infamia e senza lode. Invece mi sbagliavo, eccome se mi sbagliavo!

Si presenta in modo molto anonimo, già a partire dal packaging! È bianco, inodore, non sembra veramente niente di chè a vederlo così. Però che sia fantastico si nota sin dal primo utilizzo! È morbido, meravigliosamente morbido! Rilascia una schiuma che sembra quasi una cremina. Se vi sta venendo in mente il Biancaneve di Lush state pensando giusto, l’effetto è simile! Sembrerebbe bello idratante, ma non ci metterei la mano sul fuoco. Nelle ultime settimane ci sono stati diversi sbalzi di temperatura ed in alcuni giorni (tipo oggi) ha fatto veramente freddo. Non sono esattamente le condizioni ideali per avere una bella pelle morbida, in condizioni più normali forse avrei potuto “osservarlo meglio”. Non credo che possa sostituire la crema corpo in inverno, ma trovo che aiuti a mantenere un’idratazione adeguata. In questo periodo ho avuto qualche problemino di secchezza ma niente di insormontabile dopotutto!

Purtroppo questa sua immensa morbidezza gli crea un piccolo punto debole: la durevolezza! Non si consuma velocemente come Biancaneve (seriamente, quello basta guardarlo che è già a metà!), però usandolo da sola nel giro di un mese scarso l’ho finito. Per carità, costa poco ed in ogni caso ha una consistenza deliziosa, gli si perdona un po’ tutto! Vi riporto anche l’inci!

Ma quanto è bello iniziare ad usare un prodotto al quale non avresti dato una lira e scoprire che è fantastico? Soddisfazione a mille proprio! Mi è piaciuto veramente questo sapone appena ricapito all’Interspar voglio accaparrarmi l’altra versione (al non-mi-ricordo-cosa) per vedere se è come questa! E magari potrei provare anche qualche prodotto diverso, lo scrub corpo tipo. Non lo so, ma questo marchio mi ha fatto un’ottima impressione e vi consiglio vivamente di provare questo sapone!


E voi avete provato qualcosa di Verde Vera? Avete consigli?

domenica 25 gennaio 2015

Essence Colour&Go n°173, over the rainbow

Continua la saga dei prodotti messi in saldo da essence! Da metà Febbraio saranno in sconto (a 1,19 euro credo) e poi non ci saranno più. Molto spesso è un gran peccato perchè, ed è il caso dello smalto di oggi, vengono eliminati prodotti molto belli e/o dalle colorazioni particolari. Oggi vi mostro lo smalto n°173, over the rainbow, uno dei più belli della gamma secondo me!

L'ho applicato durante la pausa pranzo di una promozione (di fretta e si vede!) e tornata nel punto vendita la mia collega davanti a me mi ha ripetuto almeno tre volte che non capiva se lo smalto che indossavo era azzurro o lilla. Ed aveva ragione! Il colore di base è una tonalità molto ambigua che alloggia tra il celeste ed il lilla. L’effetto finale tende più all’azzurro perché lo shimmerio (dyo come sono pessima nelle descrizioni!) è totalmente azzurro. Ed è pure un azzurro un pochino fluo! Il contrasto è pazzesco, sembra veramente diverso a seconda di come viene colpito dalla luce. È-veramente-splendido!

Servono due passate per renderlo coprente ed uniforme. Decisamente! La prima passata è ad effetto topper proprio, sembra trasparente e glitterato. Infatti secondo me messo sopra ad un altro smalto potrebbe essere carino. Non ho provato, ma potrebbe uscirci qualcosa di carino. Tutto si risolve nel migliore dei modi con la seconda passata, è quasi stupefacente come raggiunga subito la pienezza, viste le prime pennellata ero certa che servissero minimo tre mani di colore! Un gran sollievo! I tempi di asciugatura sono nella media, se lo applicate mentre fate qualcosa che non richieda l’uso della mani non avrete problemi! Il pennellino (ma cosa lo ripeto a fare?) è fantastico!

Questo sì che è un bel colore! Di simili non ne avevo proprio mai visti, l’ho voluto da quando l’ho visto nelle preview e continuo a pensare che sia stata un’ottima scelta! Se lo trovate non fatevelo scappare assolutamente, non vi ricapiterà un risultato del genere grazie ad un’unica boccetta!


E voi avevate mai notato questo smalto? Come vi sembra?

mercoledì 21 gennaio 2015

Essence Colour & Go n°180, it’s raining men!

Ricominciamo a parlare di smalti! Cavolo, per un paio di mesi non ho potuto indossarlo per lavoro e ci ho perso il ritmo! Ok, tutte scuse, lo swatch di oggi ce l’ho pronto tipo da Luglio. (E anche quelli dei prossimi smalti che vi mostro!) Il fatto che essence abbia messo fuori produzione tutti i Colour & Go, tra le altre cose, però mi mette fretta, quindi inizio a propinarvi i prodotti che andranno in saldo. Oggi parliamo del Colour & Go n°180, it’s raining men!.

Inizialmente mi aveva frenata dalla pubblicazione il fatto che tutte le foto fatte a questo smalto non mi soddisfassero a pieno. Il colore è fedele. È un blu scuro elettrico con vari microglitter, ma in foto risulta più chiaro e meno vivido che dal vivo. È molto più “elettrico” e con le giuste luci (ovvero con una gran botta di c.) si possono scorgere dei glitterini viola che spiccano moltissimo rispetto alla maggioranza azzurra! Non è il solito blu, ha una bella tonalità e quest’ultimo dettaglio gli dona anche una certa particolarità!

La coprenza è un po’ gne (termine specifico!). Una passata è decisamente scarsa, si vede completamente l’unghia sotto ed è molto poco uniforme. La situazione sembra tragica, ma in realtà con una seconda passata tutto si sistema ed il colore diventa bello pieno ed uniforme. I tempi di asciugatura sono nella media. E come al solito, il pennellino, è la fine del mondo!

È veramente uno smalto carino, il colore può sembrare banale, ma alla fine non lo è per niente, le patite del blu o dei colori elettrici lo ameranno sicuramente!


E voi avete adocchiato questo smalto? Come vi sembra?

mercoledì 14 gennaio 2015

Most Played Dicembre 2014

Primo Most Played dell’anno!! O ultimo di quello appena passato? No, dai, visto il mio ritardo cronico direi che è il primo! Il format come al solito è di Chiara che anche per questo 2015 si accinge a dispensare biscotti ai partecipanti! Partiamo!

Iniziamo dalla base come sempre! Continuo imperterrita ad usare i prodotti che voglio finire, cioè il Pigmento Concentrato Lush, la cipria Accord Perfait di L'Oreal ed il correttore Full Coverage di Kiko. Vedete anche voi come stanno calando il pigmento e la cipria?!? Dai che tra poco li finisco! Il primer occhi più utilizzato è quello di Kiko. Visti i problemi che mi sta dando ultimamente ho pensato di riprovarlo in negozio e di parlare con la commessa. È normale che si separi (non è fallato il mio) è tutto questo accade perché ci hanno cambiato la formula! Ebbene sì, io mi trovavo daddio col primer Kiko e Kiko ci ha cambiato formulazione. Mi sembra più che giusto! Mezza giornata la regge (con alcuni ombretti anche di più, ma non allarghiamoci in complimenti che non merita!) quindi penso proprio che lo finirò, ma inizio a cercare qualcosa di migliore. (Sappiate che vi amo tantissimo, ma se mi date qualche dritta vi amo un po’ di più!)

Primer burloni a parte i miei trucchi occhi sono stati abbastanza monotoni. Ho usato un sacco il quinto ombretto della Dusk til Down di MUA! Sono tutti colori molto carini, ma questo è una cosa fantastica, se riesco a staccarmi un pochino da lui ed ad usare anche il resto della palette forse prima o poi vedrete anche una recensione! Continua imperterrito il mio amore per gli ombretti opachi di Shaka, i miei soliti Matt Natural e Matt Coffee. Come eyeliner ho usato solo il nero, più precisamente la Long Lasting eye pencil n°01 e la superfine eyeliner pen di essence. Ultimamente quest’ultima brucia un pochino appena applicata, volevo finirla, ma temo proprio che la butterò prima. Questa cosa proprio non mi piace! Udite udite, ho cambiato mascara! Il vecchio Vamp! se n’è andato ed al suo posto è arrivato il mascara allungaciglia di Bottega Verde. Non fa un brutto effetto, ma non mi sta facendo impazzire. Ed è durevole come zero praticamente. Dobbiamo ancora capirci bene!

Sotto il punto di vista rossettifero sto diventando fortemente noiosa! Ancora mi sono affidata al miss Pupa n°501 ed all’I’m Pupa n°306 . Il miss Pupa è veloce da mettere, comodo ed idratante, mentre l’altro è difficile da mettere, comodo e resistentissimo! Devo variare un po’ di più!

Infine, ultimo ma non meno importante, l’Aromatic Chest Rub di Badger, mio eroe durante il Grande Raffreddore di Dicembre. È una scatolina piccolina di latta con sopra un adorabile procione tasso (è un tasso! Grazie a Camilla che me l'ha fatto notare su Facebook!) che tiene tra le zampette una tazza. Dio, ma non vi viene voglia di abbracciarlo?? Questo prodottino è praticamente un Vicks in versione naturale-organica, è un balsamo solido che si preleva con le dita, basta il loro calore per scioglierne la giusta quantità, e si spalma in punti tattici. Ovviamente il petto è la prima scelta, è indicato anche dal nome, poi propongono anche le tempie, ma non l’ho mai trovato particolarmente utile sinceramente. Mi è stato di grande aiuto applicarlo nella punta e ai lati del naso e sopra le labbra. In questo modo riuscivo a respirare bene per un po’ ed inoltre mi proteggeva la pelle indebolita dai vari fazzoletti. La profumazione è veramente ottima, molto balsamica, si sente l’eucalipto, loro dicono che è affiancato da menta, ma a me sembra di sentire limone più che menta vera e propria. Peccato che non è particolarmente resistente! L’ho adorato, mi piacerebbe proprio provarne altri!

E questi sono tutti i miei prodotti Most Played del mese di Dicembre, come sempre, ditemi se c’è qualcosa di cui vorreste sapere di più e scrivetemi pure quali sono i prodotti che state sfruttando di più ultimamente! :)

mercoledì 7 gennaio 2015

Prodotti terminati Dicembre 2014

Il primo post dell’anno!! Yeee! Quale modo migliore per iniziare un nuovo e (speriamo) felice anno se non parlare dei prodotti che ho finito? Nessuno! Ecco a voi i prodotti che non hanno visto l’alba del 2015!

Ho fatto tanto un’introduzione da esaltata per pochi prodotti! Che pessima che sono! Dai, però diciamo subito che in foto ci sono due assenti. Ho finito il doccia schiuma alla pesca di Bottega Verde. Per tre quarti l’ha usato Sorella2, ma con l’avvento del freddo inverno ha dovuto abbandonarlo per passare a qualcosa di più delicato. Strano che non mi abbia linciata, aveva un profumo delizioso, se lo trovo glielo riprendo di sicuro!

Il gel doccia è assente perché il flacone è stato buttato invece, l’altro prodotto fantasma manca perché essendo un prodotto nudo di lui non è rimasto niente. Sto parlando del campioncino di balsamo solido Jungle di Lush. Sono stata molto contenta quando me l’hanno dato perché avevo proprio voglia di provarlo. Quando poi l’ho provato fisicamente sono stata ancora più contenta perché non ci avevo buttato soldi! Non è un cattivo prodotto. La profumazione è meravigliosa, dolce e con un tocco di rosmarino (a-do-ro!) e tutto sommato districa pure bene i miei capricciosissimi capelli. Ma mi ci vogliono dai 5 ai 10 minuti per usarlo! Non è che rilasci una schiuma, un olio o qualcosa del genere che ti faccia capire dove c’è prodotto e dove no. Non rilascia proprio niente, devi tirare ad indovinare e tirare ad indovinare su una testa come la mia è una cosa complessa. Sulle lunghezze non è neanche tanto difficile. Ho capito che se ne strofino un po’ a caso e poi metto la testa sotto l’acqua il prodotto si distribuisce un po’ da solo. E questo vale soprattutto sulle lunghezze. Il mio problema è che i capelli mi si annodano vicino all’attaccatura della nuca e per arrivare lì perdo sempre molto tempo. Così a tatto ha una consistenza molto leggera, sembra quasi acqua proprio, ma nei 5/10 lavaggi che ci ho fatto ho avuto un po’ il dubbio che mi appesantisse i capelli. Potrebbe essere un ottimo prodotto, ma sulla mia chioma richiede un dispendio di tempo veramente eccessivo!

Ho fatto un po’ di pulizia nel cestino dei trucchi che alloggia nella mia scrivania e ho buttato ben due mascara: lo Stays no matter what di essence ed il Vamp! di Pupa! Il Vamp è secco da paura, in Dicembre l’ho usato un paio di volte ed in entrambi i casi mi si è sbriciolato negli occhi. Nel senso dentro proprio! Non era proprio il caso di continuare ad usarlo! Con lui se ne va anche il suo compagno waterproof, era fuori uso da questa primavera o forse estate, ma continuavo a tenerlo lì per usarlo eventualmente come topper quando sapevo che il Vamp rischiava di sbavare. È stato utile, ma ormai ha un anno, è ora di salutarci!

Ho finito un pacchettino di cerottini per i punti neri di essence! Da quando uso il dischetto di Sephora non mi sortiscono più effetto porca miseria! Era un sacco che non me ne mettevo uno, ho riprovato ma non è più come una volta! Terminati anche il sapone all’Argan de L’erboristica ed il mitico Tea Tree Oil di Bottega Verde!

E questi sono tutti i miei prodotti terminati del mese di Dicembre! Non è andata malaccio devo dire, ma dato che ho già un paio di cosine agli sgoccioli spero proprio di fare il botto questo mese! (e fu così che non terminò nulla! -.-)


E voi che prodotti siete riusciti a finire?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.