Google+

giovedì 28 marzo 2013

Lush shampoo: Lazzaro



Di solito i vari prodotti sono ideati per ottenere determinati risultati in casi ben precisi. Spesso questi prodotti vengono utilizzati per ottenere tutt’altri risultati. Questo è il caso. 

Oggi parliamo di uno shampoo liquido di Lush, più precisamente di Lazzaro. Tra campioncini ed altro ho avuto modo di provare almeno cinque shampi (esiste il plurale? O si dice sempre shampoo? Mistero…) di questo marchio e solo due mi sono piaciuti. Questo è uno di quelli.

Lazzaro nasce per rianimare i capelli secchi, sfibrati e trattati. Mia madre lo ha comprato perché suda molto (o esclusivamente) dalla testa e l’olio di rosmarino contenuto in questo shampoo mitiga e previene i cattivi odori (soprattutto se accompagnato da qualche goccia di Tea Tree). Oggi scrivo come un cane, compatitemi: sono stanchissima e ho due sorelle logorroiche.

Così come i gel doccia, anche gli shampoo sono concentrati, quindi vi basterà pochissimo prodotto diluito con un po’ d’acqua. In un primo momento non vi sembrerà una quantità sufficiente per lavarsi, ma massaggiando la cute si espanderà fino a riempirvi completamente la testa di schiuma. 

Trovo che lavi e sgrassi i capelli veramente molto bene, con poco prodotto ed in pochissimo tempo. Inoltre rilascia un persistente profumo di rosmarino. 

Usandolo non vedo nessun cambiamento nei miei capelli, nel senso che non me li rende più belli, ma neanche più brutti. Forse questo dipende dal fatto che non li ho mai avuti secchi sfibrati o trattati. Però il fatto che svolga divinamente il suo lavoro di shampoo per me è più che sufficiente. 

Passiamo all’inci, che vi riporto dal sito di Lush (che ha pure modificato la grafica, e non ci si capisce più niente):


Come potete vedere, dopo i “dovuti” tensioattivi, l’inci è invaso e pervaso da olii essenziali e vari succhi di frutta. Quasi potremmo farci una nuova bevanda :). 

In conclusione, questo shampoo mi piace un sacco anche se non ho modo di confermare se resusciti realmente i capelli. Spero di non averne l’occasione nemmeno in futuro sinceramente :).

E voi? Lo avete mai provato? Che effetti ha avuto su di voi?

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.