Google+

domenica 6 gennaio 2013

Equilibra: gel d’aloe


Tutti hanno un prodotto che usano per quasi ogni evenienza. E, che sia un capo d’abbigliamento, un medicinale o qualsiasi altra cosa, ci è impossibile non amare questi dati prodotti, eroi delle nostre situazioni disperate. Oggi è di questo che vi parlo (niente intro logorroica, visto che miglioro?).

Dalle ustioni da spiaggia alla depilazione, c’è sempre lui che mi salva: il gel d’aloe! Per ora ho provato solo quello dell’Equilibra, ma penso che le differenze tra gel di diverse marche siano ben poche, data la concentrazione di principio attivo. Questo genere di prodotto, infatti ha una concentrazione altissima di aloe,  dal 95% in su. E per l’appunto, al supermercato questo di Equilibra si può trovare sia con 95% d’aloe che con il 98%. Noi, abbiamo sempre preferito la seconda versione.

Il prodotto si presenta come un gel estremamente liquido e biancastro. Per svitare il tappo vi consiglio di girare la confezione al contrario perché è veramente molto, ma molto liquido e se tenete il contenitore rivolto verso il basso rischiate di rovesciare il contenuto. Scappa proprio. Questa caratteristica permette anche di usare pochissimo prodotto, perché essendo fluido si può stendere moltissimo. In effetti per vedere dei benefici ve ne basta pochissimo.

Come nel contenitore dello scrub, sempre di Equilibra, anche questo ha uno schemino con la capacità straordinaria di spiegare semplicemente gli utilizzi, anche meglio che nell’altro caso. Ovviamente ve l’ho fotografato :). 

L’unico utilizzo che vedo indicato e che non mi piace è proprio il primo, escoriazioni ed abrasioni superficiali. Ho provato una volta (pure sul ginocchio come nell’immagine!) e devo dire che mi ha bruciato un po’. Forse il trattamento è consigliato quando il problema è veramente superficiale, quasi come uno sfregamento o una grattata. Per fortuna da quando ho iniziato ad usare l’aloe mi è capitata solo un’occasione del genere. E non ho mai neanche avuto modo di metterlo nelle gengive, grazie al cielo.

Usato dopo le scottature è la miglior cosa del mondo. Quest’estate al mare mi sono presa una bella arrostita (ma abbronzatura poca, ovviamente) e mi sono risistemata mettendo tanto, tantissimo gel d’aloe. Un giorno che dovevo andare per negozi con una mia amica ricordo di averne messo tantissimo (ribadisco: ne basta poco poco), tanto che non si assorbiva del tutto e faceva un po’ di strato. No, non mi ero bevuta il cervello, l’avevo fatto apposta. Mi sono accorta che stando fuori al caldo tendevo a trasudare il gel (ma io col caldo trasudo tutto), mentre entrando in ambienti climatizzati lo riassorbivo sempre di più. Alla fine della giornata di shopping l’aloe era completamente assorbito e le scottature più tenui. Qualche mese fa l’ho anche usato su un ustione leggera (sfornando una torta, per essere più comoda ho ben pensato di appoggiare un momento la teglia bollente su un braccio, furba come una volpe proprio -.-“). Non ha domato subito il dolore come la crema antiustioni da farmacia, ma, contando che questa è una sostanza naturale, ha fatto il suo lavoro più che bene.

L’ho trovato molto efficace contro le vesciche, soprattutto quelle che d’estate mi si formano a lato del mignoli dei piedi. Mettendo una quantità minima di aloe, in una notte la bollicina si secca.

Il momento in cui lo uso di più probabilmente è quello post depilazione. Il gel d’aloe è così perfetto per questo utilizzo che l’ho addirittura regalato al mio ragazzo come dopo barba. Quando c’è da togliere peli superflui io sono veramente delicata, la mia pelle soprattutto, e a “tortura” finita ho bisogno di qualcosa che la calmi. Guai se non metto l’aloe in fretta. Però secondo me in questo caso da sola non da il meglio di sé. Io preferisco accompagnarla con la crema idratante e ritardante della Veet. Facendo così la mia pelle nel giro di poche ore se riprende completamente.

Molti utilizzi ed un solo prodotto, cosa si può volere di più dalla vita? Ho sentito di ragazze, tipo Lolla che lo usano anche per modellare i capelli quando sono umidi. I miei capelli sono indomabili, ma se un giorno dovessi provare, sarete i primi a saperlo.

E voi? Come vi trovate con questo prodotto?

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.